Guida su come scegliere un portafoglio da uomoIl portafoglio è un oggetto utilizzato quotidianamente con frequenza, tanto essenziale per portare con te banconote, monete, documenti e carte di credito, quanto importante per esprimere la tua personalità e il tuo status. Se qualche decennio fa la tendenza era quella di andare in giro con il portafoglio gonfio, oggi si preferisce una linea più minimale e sobria.

Tanto per chi deve acquistare il proprio portafoglio, quanto per chi si trova a fare dei regali magari al proprio partner, potrebbe essere molto utile prendere in considerazione fattori sia estetici che funzionali. 

Prima di tutto è importante conoscere con chiarezza cosa si andrà a metterci dentro.  Bisogna tener presente se si è soliti portare in giro il minimo essenziale e quindi qualche banconota ed un paio di carte di credito; se magari per cause lavorative si utilizzano molte tessere e carte di credito; se si andranno a conservare anche le monete o se per quelle si avrà un portamonete apposito. 

Si dovrà tenere presente poi di quanta organizzazione si avrà bisogno, e di conseguenza di quanti scomparti. Da queste considerazioni ci si potrà fare una prima idea sulla capienza e soprattutto sul modello di cui si avrà bisogno. 

Insomma, come visto la scelta è estremamente soggettiva, poiché varia a seconda del fatto che tu sia un tipo minimalista, per il quale ci sentiamo di suggerirti un portafoglio sottile senza portamonete, o che tu sia una persona più sentimentale e creativa, per il quale invece troviamo più adatto un portafoglio che ti consenta di portare con te le monete reperite in quel viaggio fatto da giovane, la foto dei tuoi cari e perché no qualche ricevuta

Dipende tutto da te, ma noi vogliamo aiutarti in questo percorso suggerendoti a cosa prestare maggiormente attenzione. 

Dettagli a cui prestare attenzione nella scelta di un portafoglio in pelle

Materiale 

Il materiale è senza dubbio il primo fattore da prendere in considerazione, poiché da questo dipende la qualità, la resistenza e la durata nel tempo del portafoglio.

Se la vera pelle è sinonimo di durabilità e protezione, esistono anche differenti alternative per chi non è interessato ad un prodotto che duri per sempre, preferendogli un materiale sintetico come il nylon, l’alluminio o il poliestere, i quali permettono di avere colori più sgargianti. 

Il materiale deve essere selezionato anche in base al proprio status: per una persona che ricopre una certa carica lavorativa e che ha dunque la necessità di presentarsi con uno stile elegante, è consigliabile un portafoglio in vera pelle; per i più giovani invece è permesso in larga parte anche l’utilizzo di portafogli in materiali sintetici, più economici e colorati. 

Colore 

Il colore è un elemento che dipende in larga parte dal tipo di materiale: sono più adatti colori naturali per materiali naturali come la pelle, mentre sono molto interessanti anche tinte più brillanti ed artificiali per i portafogli sintetici. 

Dimensione e forma 

Altri importanti termini di paragone sono le dimensioni e la forma, che dipendono principalmente dalla disposizione che si adotta per trasportarlo. Vi è chi predilige un portafoglio verticale da portare nella tasca della giacca, ma anche chi fa un uso più sportivo di questo oggetto trasportandolo in una tasca dei pantaloni, e che dunque preferisce un portafoglio più sottile, con apertura orizzontale

Funzionalità 

Dal tipo di utilizzo che se ne fa dipende anche la funzionalità del portafoglio, il quale può offrire o meno lo spazio per le monete, per le carte di credito o per le tessere fedeltà. Molte persone infatti scelgono il portafoglio quasi esclusivamente in base al numero di carte di credito che questo può contenere. 

Prezzo 

Infine, un altro elemento da prendere in considerazione è il prezzo, il quale però è inevitabilmente legato al tipo di qualità e durabilità che si ricerca. Un portafoglio in vera pelle è sicuramente meno economico di uno in materiale sintetico, ma non vi è paragone nella lunga durata. 

Un portafoglio in vera pelle ad esempio, se realizzato nel rispetto delle tecniche artigiane più antiche, è capace di durare anche una decina d’anni, assumendo un’aria vissuta e cambiando leggermente tonalità.  

Quali sono i migliori portafogli in pelle da uomo?

Una volta elencate le caratteristiche più importanti da considerare prima di acquistare un portafoglio, vogliamo guidarti anche nella scelta del modello perfetto per te, elencando quelli più diffusi oggi. Per quanto sia difficile stipulare una classifica di quali siano i migliori modelli di portafoglio in pelle da uomo, di seguito elenchiamo quelli più richiesti dai nostri clienti.  

Portafoglio da Uomo Bi-Fold

Il portafoglio da uomo bi-fold è il più classico, formato da due ante pieghevoli che a seconda della loro lunghezza possono ospitare banconote di ogni misura. Al suo interno questo modello può presentare un portamonete, una pattina portadocumenti e degli scomparti per carte di credito. Composto da sole due sezioni, è solitamente la versione più sottile e più indicata per chi lo trasporta nella tasca dei pantaloni

Portafoglio da Uomo Tri-Fold 

Il portafoglio da uomo tri-fold invece è sicuramente meno diffuso ma più elegante, tanto che chi lo acquista è solito trasportarlo in eleganti giacche lunghe. Formato da tre ante di uguale misura, è più voluminoso e permette di conservare anche scontrini, documenti e foto.